COSMÒS

Istituto di ricerche olistiche

[ stampa ]

Periodo dal 04/05/2015 al 11/05/2015

notiziario n.435/15



il Wesak



Sulla Terra esistono alcuni giorni speciali, giorni in cui il Divino amorevolmente si volge verso i suoi figli e dona la Sua Benedizione, in modo che ognuno possa ricevere la sua quotaparte di felicità.

Uno di questi giorni è il Wesak, che si celebra ogni anno nella notte del Plenilunio nella costellazione del Toro: nel 2015 avverrà il 4 maggio alle 5,42.
E' il secondo Plenilunio dopo l'Equinozio di Primavera e, con il primo e con il terzo, fa parte delle triade dei pleniluni più importanti di tutto l'anno. Il Primo, o della Pasqua o della Resurrezione, e il terzo, del Cristo o dei Retti Rapporti umani, festeggiarli porta ad una maggior coscienza d'esser qui, su questa Terra in un momento di grande cambiamento.
Il Wesak è una festività molto antica con un significato enorme, non limitato alla sola religione buddhista, poiché la Grande Benedizione è la Conoscenza per tutta l’umanità. Tutte le religioni celebrano il ritorno di una Grande Luce che aiuterà la crescita, l’evoluzione, la Liberazione degli esseri umani.
La Tradizione narra che, cinquecento anni prima di Cristo, il principe Gautama Siddharta raggiunse il massimo dell’illuminazione, divenendo così un «Buddha», cioè un risvegliato.
Da allora, ogni anno, nel momento esatto in cui si forma il plenilunio, torna sulla Terra a portare la Sua benedizione, per aiutare ed incoraggiare l’evoluzione spirituale dell’umanità e, da tutto il vasto continente asiatico, migliaia di pellegrini si mettono in cammino verso una valle segreta del sacro Monte Kailash, l'ombelico del Mondo: per quello che è uno dei più grandi eventi spirituali dell'anno.
Questo è il senso della festa del Wesak, un rito che viene celebrato da duemilaseicento anni: tramite il Buddha, si riversa la Sapienza di Dio e, tramite il Cristo, si manifesta all’umanità l’Amore di Dio, il Buddha ritorna a benedire il Mondo, trasmettendo, per mezzo del Cristo, rinnovata forza spirituale.
E' una Cerimonia di comunione con l’acqua, che rappresenta simbolicamente l’Era dell’Acquario, cioè il "portatore di Acqua". L’acqua, caricata dalla presenza del Buddha, porta proprietà e virtù di guarigione.
Tutti coloro che prendono parte alla cerimonia, anche solo collegandosi col pensiero e con il desiderio di essere presenti, ricevono la propria parte di Conoscenza.
Nella notte del plenilunio l’umanità ha la possibilità di ricevere la benedizione del Buddha e quella del Cristo e dei Maestri di Saggezza che la vegliano per guidarne l’evoluzione spirituale.
Questo grande evento appartiene a tutti gli uomini del Pianeta, a qualunque razza ed a qualunque religione essi appartengano, poiché è l’umanità tutta che viene benedetta, nella sua totalità.
Il Wesak è una festività molto antica ed ha un significato enorme, non limitato alla sola religione buddhista, poiché la grande Benedizione è la Conoscenza per tutta l’umanità.
Tutte le religioni celebrano il ritorno di una Grande Luce che aiuterà la crescita, l’evoluzione, la Liberazione degli esseri umani.
La Tradizione narra che cinquecento anni prima di Cristo, il principe Gautama Siddharta raggiunse il massimo dell’illuminazione divenendo così un «Buddha», cioè un risvegliato.
Da allora, ogni anno, nel momento esatto in cui si forma il plenilunio nella Costellazione del Toro, torna sulla Terra a portare la Sua benedizione, per aiutare ed incoraggiare l’evoluzione spirituale dell’umanità.

Questo è il senso della festa del Wesak, un rito che viene celebrato da duemilacinquecento anni.

Secondo un’antica leggenda, l’Iris sboccia nel momento esatto in cui il Buddha ritorna e si presenta sulla Terra, per questo è il fiore divenuto il simbolo del Wesak.
Anticamente, nella nostra tradizione, questo Plenilunio era anche chiamato Capodestate, perché annunciava l'avvento del caldo e della buona stagione e regolava le lune che lo dividevano dal Plenilunio della Bilancia, inizio dei momenti di interiorizzazione e di raccolta dei prodotti da conservare per l'inverno.

noi celebriamo questo momento mercoledì 6 maggio, alle 19,30. Ti aspettiamo:vestiti di abiti naturali, di colore chiaro




.
il programma di Cosmòs dedicato al 2015 un Anno di Luce
da maggio a luglio
gli eventi di maggio


6 maggio, mercoledì
h. 19,30
il wesak
meditazione con il rito dell'acqua



9-10 maggio 2015, sabato e domenica
h. 10,00-18,00
L'acqua per il riequilibrio dell'uomo,

seminario condotto da Gigi Capriolo.
Equilibrio e armonia per mezzo dell'uso consapevole delle acque, seminario teorico-pratico che porta a riconoscere ciò che non è in armonia nel nostro fisico e nei nostri corpi sottili e da la possibilità di portare riequilibrio per mezzo delle acque vibrazionali. E' il mezzo che può condurre alla consapevolezza di "cosa" si è e di cosa bisogna fare per tornare in armonia.



14 maggio, giovedì
h. 18,30: "Aperitivo con chiacchiera", organizzato dall'Associazione Al Grande Cerchio
Automassaggio e ascolto del corpo in movimento
a cura del dott. Juan Bautista Romero, Psicologo, musicista, ideatore della Psico-Salsa e del Massaggio Sinergico Cubano.



16 maggio, sabato
dalle 10,00 alle 18,00
Incontrare la Dea Guerriera

seminario condotto e ideato da Gabriella Campioni.
La Dea Guerriera è una forza dolce e possente, presente in tutti gli esseri umani, ma anche in tutto ciò che fa parte del nostro pianeta e non solo. È rimasta dormiente per secoli e ora si sta risvegliando e preme per farci trovare soluzioni creative e inedite ai problemi attuali




17 maggio, domenica
h.16,00

la nuova Terra
V°Tavola rotonda di Astrologia Evolutiva


La luce della nuova coscienza, con Laura Bottagisio
Ere astrologiche e astrologia siderale, con Paolo Bashir Ansaloni.
L'uscita dall'illusione, con Benedetta Galazzo
Il coraggio dell'innovazione educativa con Marisa Paschero

presentata dall'Associazione Le Nuvole, laboratorio di Astrologia Permanente (www.lenuvoledi civita.it)
ingresso gratuito, ma si consiglia di prenotare



23 maggio, sabato
dalle 10,00 alle 18,00
La cas(s)a armonica come portar armonia nella propria casa,
seminario condotto da Gigi Capriolo.


24 maggio 2015, domanica
h.15,00-18,00

un pomeriggio col gemelli,
esperienze e meditazione del Cambio di segno
gruppo di studio Maharan sulle gemme ...


una novità
Domenica 26 aprile alla Libreria Esoterica -Via Unione 1- Milano ore 15,30: Presentazione del libro/CD "Visualizzazioni Creative 2 - Come le meditazioni guidate svelano il tuo profondo" il nuovo libro di Jose Maffina.
La conoscenza di noi stessi è un passaggio obbligato verso il cammino del cambiamento. Le visualizzazioni sono uno strumento potente per capire quali sono i pesi di cui ci dobbiamo liberare e ci danno modo, usando la loro energia, di trasformare le nostre debolezze in forza. Jose Maffina per la presentazione del suo libro "Visualizzazioni Creative 2- Come le meditazioni guidate svelano il tuo profondo" approfondirà il tema della trasformazione a livello spirituale.


maggio

1, venerdì Festa Del Lavoro


3, domenica
Celebrazione di Beltaine,
la quarta porta dell'anno iniziatico e l'inizio della stagione della Luce

alle 8,30 -Incontro con Maharan, primo del nuovo ciclo
Ore 10,00 - Incontro con gli alberi del nostro giardino, con Gigi Capriolo
Ore 10,30 - Riconoscimento delle erbe commestibili, con Gabriella Artioli
ore 15,00 - L’eterno ruotare delle vite e la festa di Beltaine, preparazione per il rito condotta da Gigi Capriolo
ore 15,30 – Il Labirinto, un percorso di crescita, con Gabriella Campioni
ore 16,00 – La gioia del gioco, esperienza ludica condotta da Stella Grossi
ore 17,00 – Le erbe alimurgiche, informazione teorica-pratica sulle erbe commestibili condotto da Gabriella Artioli
ore 17,30 - Celebrazione di Beltaine, con il rito dell’acqua
ore 18,00 - arrivederci in Valvestino il 20 e 21 giugno per la Festa di Litha, o del Solstizio d’Estate
Preghiamo tutti di confermare la propria adesione al più presto (ed in ogni caso entro la sera del 29 aprile)


4, lunedì luna piena alle 5,42
h.18.30:
Trattamenti di riequilibrio con le acque vibrazionali, su appuntamento (come tutti i lunedì e mercoledì)

h. 19,30
# - Rito meditativo d'aiuto per il nostro pianeta


5, martedì
h. 18,00
trattamenti di riequilibrio con le campane tibetane


6 mercoledì
h. 19,00
# - Pesca la runa, con Stella Grossi
h. 19,30
Meditazione del Plenilunio del wesak, con il rito dell'acqua


9-10, sabato e domenica
h. 10,00-18,00
L'acqua per il riequilibrio dell'uomo,
seminario condotto da Gigi Capriolo. Equilibrio e armonia per mezzo dell'uso consapevole delle acque, seminario teorico-pratico che porta a riconoscere ciò che non è in armonia nel nostro fisico e nei nostri corpi sottili e da la possibilità di portare riequilibrio per mezzo delle acque vibrazionali. E' il mezzo che può condurre alla consapevolezza di "cosa" si è e di cosa bisogna fare per tornare in armonia.


11, lunedì ultimo quarto alle 12,36

h. 19,30
# - Rito meditativo d'aiuto per il nostro pianeta
h. 20,00
# - In contatto con la Gora, domande e approfondimenti (da prenotare)


13, mercoledì
h. 19,30
# - Esperienza pratica con Gabriella Artioli: misuriamo il nostro campo energetico. Presentazione del seminario di Radioestesia e Radionica (30/31 Maggio)


14, giovedì
h. 18,30: "Aperitivo con chiacchiera", organizzato dall'Associazione Al Grande Cerchio
Automassaggio e ascolto del corpo in movimento”, a cura del dott. Juan Bautista Romero, Psicologo, musicista, ideatore della Psico-Salsa e del Massaggio Sinergico Cubano.


16, sabato
dalle 10,00 alle 18,00
Incontrare la Dea Guerriera,
seminario condotto e ideato da Gabriella Campioni. La Dea Guerriera è una forza dolce e possente, presente in tutti gli esseri umani, ma anche in tutto ciò che fa parte del nostro pianeta e non solo. È rimasta dormiente per secoli e ora si sta risvegliando e preme per farci trovare soluzioni creative e inedite ai problemi attuali


17, domenica Ascensione
h.16,00

V°Tavola rotonda di Astrologia Evolutiva -
la nuova Terra
presentata dall'Associazione Le Nuvole, laboratorio di Astrologia Permanente (www.lenuvoledi civita.it)
(ingresso libero-gradita prenotazione)


18, lunedìl Luna nuova alle 6,13.

h. 19,30
# - Rito meditativo d'aiuto per il nostro pianeta


20, mercoledì Sole in gemelli alle 10,44
h. 19,30.
Meditazione del Novilunio, (aperto a tutti)
h. 20,30
# - Scrivo per te, serata con Stella, in contatto con le sue guide


23, sabato
dalle 10,00 alle 18,00
La cas(s)a armonica:
come portar armonia nella propria casa,
seminario condotto da Gigi Capriolo.


24, domanica Pentecoste
h.15,00-18,00

un pomeriggio col Gemelli,
esperienze e meditazione del Cambio di segno
gruppo di studio Maharan sulle gemme ...


25, lunedì primo quarto alle 19,18
h. 19,00
# - meditazione del primo Quarto di Luna, con il rito dell'acqua
h. 20,00
# - Pesca la Luna, con Stella Grossi
________________________________________________
27, mercoledì
h. 20,30
Meditazione con i Mantra di St. Germain, con Eddy Seferian.
________________________________________________
30 -31 sabato e domenica
h. 10,00-18,00
Radionica e radioestesia,
seminario condotto da Gabriella Artioli


giugno

2, martedì Festa Della Repubblica luna piena alle 18,19


3 mercoledì
h. 18,30-20,00
Trattamenti di riequilibrio con le acque vibrazionali, su appuntamento (come tutti i mercoledì e lunedì del mese)
h. 19,30
# - Meditazione Del Plenilunio dei Retti e Buoni Rapporti umani, con il rito dell'acqua.


6, sabato
alle 8,30
Incontro con Maharan, secondo del nuovo ciclo
alle 10,30
visita studio, condotta da Gigi Capriolo


6 -7 sabato e domenica
sabato h 15,00-18,30 e domenica h 10,00 - 18,00
L'antenna-mano, seminario teorico-pratico condotto da Gigi Capriolo. La mano è il sensore capace di captare le energie provenienti dal macrocosmo e dal microcosmo e di utilizzarle per il superamento delle disarmonie.


9, martedi ultimo quarto alle 17,41
h. 18,00
trattamenti di riequilibrio con le campane tibetane (come tutti I martedì)


10, mercoledì
h. 19,30
In contatto con la Gora, domande e approfondimenti (da prenotare)
________________________________________________
13-14, sabato e domenica
10,00-18,00
Psicocibernetica Esseni,
seminario condotto da Lorenzo Borroni. Psicocibernetica Esseni: é una disciplina spirituale che si basa sull'amore impersonale. Si richiama all'insegnamento degli antichi E' è un'informazione specifica sulla natura dell'uomo e sul rapporto con il proprio divino.


16, martedì luna nuova alle 16,05


17, mercoledì
h. 19,30
meditazione del Novilunio, per il gruppo di studio


20-21, sabato e domenica Solstizio d'Estate il Sole entra in cancro alle ore 18,37
In Valvestino

8,30: # - Incontro con Maharan
La Festa di Litha o del Solstizio d'Estate
Con esperienze e meditazione con il rito dell'acqua.


24, mercoledì primo quarto alle 13.03
h. 20,30
Meditazione con i Mantra di St. Germain, con Eddy Seferian.


27, sabato
h. 10,00-18,00
Radionica e radioestesia 1,
seminario condotto da Gabriella Artioli



luglio
1, mercoledì
h.18.30: Trattamenti di riequilibrio con le acque vibrazionali, su appuntamento (come tutti i lunedì e mercoledì)
h. 20,00
meditazione del Plenilunio.


2, giovedì luna piena alle 4,19
________________________________________________
4, sabato
h. 10,00-18,00
Radionica e radioestesia 2,
seminario condotto da Gabriella Artioli


6, lunedì
h. 19,30:
# In contatto con la Gora, domande e approfondimenti (da prenotare)
h. 20,00:
rito meditativo d'aiuto per il nostro pianeta


7, martedì
h. 18,00
trattamenti di riequilibrio con le campane tibetane (come tutti I martedì)


8, mercoledì ultimo quarto alle 22,33
h. 19,30
Esercizi pratici di Purificazione con i quattro elementi con Gabriella Artioli


12, domenica
h. 10,00-18,00
Lascia Andare,
seminario condotto da Jose Maffina


13, lunedì
h. 20,00:
rito meditativo d'aiuto per il nostro pianeta


15, mercoledì
h. 20,00
Meditazione con i Mantra di St. Germain, con Eddy Seferian


16, giovedì luna nuova alle 4,19


19, domenica
h.15,00-18,00
un pomeriggio col Leone
esperienze e meditazione del Cambio di segno


15, mercoledì
h. 20,30
serata di mantra yoga: Canti antichi in sanscrito e nella nostra lingua. il Mantra è come l'olio negli ingranaggi...! con Gabriella Artioli


22, mercoledì
h. 19,30
Serata di Mantra Yoga, condotta da Gabriella Artioli


23, giovedì il Sole entra in Leone alle 3,24 31


24, venerdì primo quarto di Luna nuova alle 6,04


31, venerdì Luna piena alle 12,42



NB. tutti gli incontri segnalati con # sono gratuiti per i soci dell'Istituto, ma solo su prenotazione!



cosa avviene dal 4 all'11 maggio

Il 3 è la Giornata Internazionale per la Libertà di Stampa , istituita dall’ONU.

il 4 maggio, alle 5,42 la Luna è piena: è il plenilunio del Wesak, in Oriente, ma ora anche in Occidente, si festeggia il Wesak, la grande benedizione di tutta l’umanità.
Ogni anno, durante il plenilunio del Toro, si dice che il Buddha ritorni sulla Terra e produca la sua benedizione di consapevolezza a tutti gli uomini
Secondo un’antica leggenda, l’Iris sboccia nel momento esatto in cui il Buddha torna e si presenta sulla Terra. Per questo l’Iris è diventato il simbolo del Wesak.
Ci sono giorni particolari sulla Terra, giorni sacri in cui la divinità, sotto aspetti differenti, incontra i propri figli, le sue creature meno felici, intrappolate in corpi di carne, e porta il conforto della Sua presenza.
Nella notte del plenilunio nella costellazione del Toro, il pianeta vive questo grande evento che si verifica sui piani spirituali: l’umanità ha la possibilità di ricevere la benedizione del Buddha che ritorna, quella del Cristo e dei Maestri di Saggezza che vegliano per guidare l’evoluzione spirituale.
Un grande evento che appartiene a tutti gli uomini della Terra, a qualunque razza ed a qualunque religione appartengano, poiché è l’umanità tutta che viene benedetta, nella sua totalità.
Il suo significato occulto è simile a quello della Pasqua cristiana, del Pesach ebraico, del Ramadan o della festa della Luce Mazdea: tutte le religioni celebrano il ritorno o l’avvento di una Grande Luce che aiuterà la crescita, l’evoluzione, la Liberazione degli esseri umani. nella nostra tradizione questo giorno era chiamato Capodestate, perché annunciava l'avvento del caldo e della buona stagione e regolava le lune che lo dividevano dal Plenilunio della Bilancia (28 settembre, alle 4,50), inizio dei momenti di interiorizzazione e di raccolta dei prodotti da conservare per l'inverno.
L'allineamento di molti pianeti in Toro continua a ricordarci che è necessario prendere sempre più contatto con la nostra parte fisica. È solo attraverso la consapevolezza del nostro corpo fisico che avremo modo di ribaltare i principi che finora ne hanno negato l’importanza sostanziale.

Il 5 maggio 1821, morì Napoleone che, durante l’esilio, aveva ricevuto i sacramenti. Manzoni fu molto colpito da questo, al punto che, nella sua ode, non lo vede come “genio della guerra”, bensì sotto l’aspetto spirituale e immagina come Dio abbia avuto compassione di lui.

Il 6 è il 59° anniversario della morte di Maria Montessori.

L'8 maggio si ricorda S. Vittore. Vittore, soldato romano, era in servizio nella città di Milano, ma chiese l’esonero (primo tra gli obiettori di coscienza) e per questo si comprese che era un cristiano. Rinchiuso in carcere, venne lasciato a digiuno per 6 giorni, in attesa del suo ripensamento, ma poiché non si piegava, venne condotto al circo (nei pressi di Porta Ticinese) dove venne flagellato dopo il suo rifiuto di sacrificare agli dei. Infine, condotto nel carcere di Porta Romana, gli fu versato addosso piombo fuso, che non lo danneggiò. Vittore evase, ma, ripreso, venne decapitato. E’ considerato il patrono dei carcerati e degli esuli, a lui è dedicato il carcere di Milano.
L'8 maggio 1945: con la resa incondizionata del Terzo Reich, finisce finalmente la guerra in Europa (il Giappone si ritira, ma non si arrende).
L'8 si celebra anche la Giornata Internazionale della Croce Rossa.

Il 9, si celebra la Giornata dell'Unione Europea.
Il 9, nell'antica Roma, si ricordava la festa dei Lemuria, che veniva celebrata il 9, l ‘11 e il 13 di maggio in onore degli spiriti dei defunti. Veniva celebrata in silenzio e di notte. Le porte dei templi restavano chiuse. I matrimoni erano sconsigliati sia durante i Lemuria sia per tutto il mese di maggio.
Il 10 maggio si festeggia la Mamma. Questa ricorrenza, popolare in tutto il mondo, è rivolta alla donna che ci ha donato la vita: nostra madre. Non c'è una data univoca per tutti i paesi. A livello mondiale, la maggior parte delle nazioni festeggia la mamma nel mese di marzo. Invece gli italiani, per consuetudine, considerano come giorno da dedicare alla mamma sempre la seconda domenica di maggio. Non si hanno certezze assolute sulle origini della festa, ma di solito si fa risalire ai primi festeggiamenti in onore della donna, intesa come simbolo di fecondità, agli antichi romani: era consuetudine in primavera cospargere le abitazioni con petali di rose per rendere omaggio ad una divinità femminile: Flora.
La rosa per gli antichi romani, oltre che un fiore ornamentale, era soprattutto un simbolo religioso dedicato alla divinità dei fiori, appunto, Flora. Per ingraziarsi i favori di questa potente divinità, in coincidenza con l'inizio della stagione buona, nella Roma antica un'intera settimana era dedicata espressamente ai festeggiamenti in suo favore. E' giunta fino ai nostri giorni testimonianza di attaccamento a questo fiore usato, tra le altre cose, per ricavare un vino speciale: il vino di rose.
La vera e autentica data riconosciuta da tutti, in cui si è dato inizio alla prima festa della mamma, risale al 1907 in America.
In quel periodo una donna di nome Ana Jarvis, diede inizio ai festeggiamenti in onore della mamma, chiedendo in seguito che fosse istituzionalizzata. La richiesta venne formalizzata ufficialmente nel 1914 per volere del presidente Wilson. In Italia, la Festa della mamma ebbe origine nel 1957 grazie a un sacerdote della città di Assisi, don Migliosi, che per primo la festeggiò. In seguito venne istituzionalizzata in calendario, ma non con data fissa: infatti, tale ricorrenza coincide annualmente, come già detto, con la seconda domenica di maggio.



memorie della tradizione

maggio e la rosa


Maggio è il mese delle rose ed è tradizionalmente dedicato alla Madonna, è anche chiamato “Mese Mariano”.
Da sempre considerata simbolo di eleganza, di bellezza e di fragilità, la rosa è stata coltivata dalla notte dei tempi (sin dal 2300 a.C.) ed è il fiore più cantato dai poeti e nominato dagli antichi scrittori.
La rosa è sempre stata un elemento indispensabile nelle cerimonie religiose o laiche ed è passata dai riti pagani a quelli cristiani.
La rosa è il fiore di Venere e il suo colore era il bianco. Divenne di colore rosso quando Venere si è innamorata di Adone. Marte, l’amante ufficiale (il marito legittimo era Vulcano), imbestialito, si trasformò in cinghiale e uccise il giovane, il cui sangue colorò le rose (mentre il corpo si trasformò nell’anemone).
Nelle feste di Dioniso, i greci erano soliti coronarsi di rose poiché si diceva che avessero la virtù di calmare le ubriacature. Marte, il dio della guerra, nacque da una rosa. Per questo, in tempo di pace era anche il protettore dei giardini.
Gli oli, gli unguenti e i profumi, ricavati dalla rosa, erano usati in tutto il mondo antico.
Nell’antica Roma si tenevano le Rosalia o festa delle rose, che rientravano nel culto dei morti. Ricorrevano tra l’11 maggio e il 15 luglio: la rosa è simbolo di rigenerazione, per questo venivano portate sulle tombe degli avi, offerte ai Mani dei defunti. Ecate, dea degli inferi, era spesso rappresentata con una corona di rose a cinque petali (il cinque indica la fine di un ciclo (il 4) e l’inizio di uno nuovo (4+1)). Quest’uso si è conservato in alcune regioni d’Italia, dove la domenica di Pentecoste è detta “Pasqua delle rose”. Anche nell’antica festa di Pentecoste, i primi cristiani, per i quali la rosa rappresentava anche lo Spirito Santo, in questo giorno, facevano cadere petali di rose dal lucernaio della cupola del Pantheon, trasformato in Santa Maria dei Martiri, come fossero le lingue di fuoco della sapienza. Per ricordare la Madonna della neve e la miracolosa nevicata il 5 di agosto in Santa Maria Maggiore, a Roma, venivano fatti cadere petali di rosa bianca sui fedeli.
Con l’inizio del cristianesimo la rosa è coltivata perché le sue spine ricordano la passione di Cristo, poi passa al culto della Madonna, il cui cuore è trafitto da spine di rosa.
I Rosacroce, movimento esoterico nato in Germania avevano come simbolo una croce con, al posto del cuore del Cristo, una rosa.
La rosa, per gli occidentali, è come il loto per gli orientali: un insieme di spiritualità e di fisicità, è la manifestazione di ciò che si eleva e sboccia al di sopra delle acque primordiali, il volto splendente della Madre. E' la perfezione assoluta. Si può contemplare come un mandala.
Nell’iconografia cristiana la rosa rappresenta sia la coppa che raccoglie il sangue di Cristo sia la trasfigurazione di queste gocce di sangue. La rosa a cinque petali rappresenta le cinque piaghe di Cristo. Il rosone gotico e la rosa dei venti segnano il passaggio dal simbolismo della rosa a quello della ruota.



il momento che viviamo

“Attraverso i giornali, la radio, la televisione... quanti danni vengono prodotti nella vita sociale dalla deplorevole tendenza a trovare sempre qualcosa da criticare negli altri!
Che piacere si può provare nel fissare la propria attenzione su ciò che è ridicolo, stupido o vizioso?
Che interesse c’è a frugare nella vita intima delle persone per scoprire dettagli scabrosi e metterli poi sulla pubblica piazza?
Il saggio cerca di avere un altro atteggiamento. Egli non è cieco, anzi è molto lucido: non si lascia ingannare, ma ritiene che l’essenziale negli esseri siano le loro qualità, le loro virtù.
Quindi, è su tali qualità che fissa la propria attenzione, e facendolo, rafforza il bene negli altri e in se stesso.”

un pensiero di Omraam Mikhaël Aïvanhov



il sapore del sapere

“Può accadere che, volgendo lo sguardo verso la Terra, un grande spirito si presenti davanti ai Signori dei destini, i Ventiquattro Vegliardi, e dica loro: “Ecco, benché io abbia la libertà di restare qui per gioire eternamente di tutti gli splendori del Cielo, Vi chiedo l’autorizzazione di scendere per aiutare tutti gli esseri umani che soffrono”. Ed Essi gli permettono di scendere.
Ma una volta disceso, egli è sottomesso alle limitazioni del piano fisico: il freddo, la fame, la fatica, la malattia, la morte. Il suo spirito viene da molto in alto, ma una volta che egli ha accettato di scendere nella materia, deve subirne le leggi. Naturalmente, grazie alla potenza del suo spirito, ha più possibilità di affrontare le prove della vita terrena rispetto ai comuni esseri umani.
Ma il mondo fisico resta il mondo fisico, e uno spirito - per quanto grande sia - che decida di incarnarsi nella materia, deve lottare senza sosta per dominarla e per ritrovare interiormente la libertà che possedeva in alto.”

un pensiero di Omraam Mikhaël Aïvanhov



grazie per esserti riassociato all'Istituto di Ricerche Cosmòs!!!

Ricordiamo a chi non lo ha fatto ancora che con gennaio NON invieremo più le trascrizioni delle meditazioni. Riassociandoti potrai continuare a ricevere i messaggi di Gora!
puoi inviare la quota associativa (40 euro, 80 per i soci sostenitori) con vaglia postale o sul nostro conto n. 2062 della Banca Commercio e Industria di via Canonica, Milano IBAN IT78 X050 4801 6280 0000 0002 062, indicando la motivazione e inserendo i propri dati.



Tempo di consapevolezza

L'Istituto di Ricerche Cosmòs è composto da volontari e ha bisogno d'essere sostenuto dagli amici: per poterlo dimostrare, c'è un solo mezzo, rinnovare la propria associazione, inviando la quota associativa (40 euro, 80 per i soci sostenitori) con vaglia postale o sul nostro conto n. 2062 della Banca Commercio e Industria di via Canonica, Milano IBAN IT78 X050 4801 6280 0000 0002 062.



trattamenti per il benessere

Tutti i lunedì e i mercoledì, dalle 17,30 alle 20,00, è possibile ricevere in sede un Trattamento di riequilibrio con le acque vibrazionali.
Inoltre, presso l'Istituto Cosmòs è possibile ricevere trattamenti di Cranio sacrale e Orthobionomy e massaggi Antistress, Emolinfatico, Muscolo tensivo, Ayurvedico, Tailandese, I.A.M., Olistico intuitivo, Psicosomatico, Bioenergetico, Digitopressione con l'utilizzo di oli essenziali, Fiori di Bach e Acque Vibrazionali e sedute di Rebirthing e di Massaggio Sportivo.
Infine, si possono ricevere consulenze di Riequilibrio Alimentare, Metamorfica, Reiki, Riflessologia Plantare, Kinesiologia, Psicosomatica e Consulti Naturopatici e di Intolleranze Alimentari.



la riproduzione anche parziale,
con ogni mezzo,
meccanico, elettronico, telepatico, a voce alta o bassa,
non solo è consigliata,
ma fa bene alla salute.

Pubblicato il 07/05/2015

» Indice di questa sezione